http://livregratis.fr/ - http://club-ebook.fr/ - http://ebooks9.fr/

Trasferimenti ai Comuni. L’AnciSicilia chiede che si proceda immediatamente all’assegnazione dei fondi per la proroga al personale precario

Nel corso della Conferenza Regione-Autonomie locali, convocata per analizzare i criteri di riparto del Fondo per le Autonomie locali, svoltasi stamattina a Palermo, il presidente dell’AnciSicilia, Leoluca Orlando, in rappresentanza della delegazione di sindaci siciliani presenti all’incontro, ha chiesto che, in via prioritaria e immediata, si proceda a mettere in garanzia i precari garantendo ai comuni le somme necessarie ad assicurare loro la proroga e che si proceda soltanto successivamente, in una ulteriore seduta, a stabilire i criteri per la spesa corrente in quanto la proposta di riparto di spesa corrente, presentata stamattina, è da considerare assolutamente irricevibile e pertanto si insiste perché venga adeguatamente implementata. Per quanto riguarda la spesa per investimento è stata accolta integralmente la proposta dell’AnciSicilia e cioè quella di mantenere invariati i fondi da destinare ai comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti e di reintegrare l’ipotizzata modesta riduzione di 2 milioni di euro, che riguarderebbe i medi e grandi comuni, con un successivo trasferimento. Erano presenti all’incontro, fra gli altri, oltre al segretario generale dell’AnciSicilia, Mario Emanuele Alvano, il sindaco di Prizzi, Luigi Vallone, il sindaco di Aliminusa, Filippo Dolce, il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, il sindaco di Ventimiglia di Sicilia, Antonio Rini, il sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Roberto Materia, il sindaco di Gela, Domenico Messinese e l’Assessore regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica, Luisa Lantieri, presente in conferenza.