http://livregratis.fr/ - http://club-ebook.fr/ - http://ebooks9.fr/

Il 14 e 15 marzo, a Palermo e Catania, due seminari sull’applicazione in Sicilia del sistema dei costi e dei fabbisogni standard

“Applicazione in Sicilia del sistema dei costi e dei fabbisogni standard, le conseguenze sui trasferimenti nazionali e regionali”, questo il tema di due seminari organizzati da AnciSicilia in collaborazione con IFEL (Istituto Finanza Enti Locali) e Regione siciliana in programma a Palermo, presso la sala delle Carrozze di Villa Niscemi e a Catania, presso il Palazzo Ex ESA il 14 e 15 marzo prossimi.

Argomento principale degli incontri sarà la legge delega in materia di federalismo fiscale (Legge 5 maggio 2009, n. 42) e le disposizioni attuative riguardanti la determinazione dei fabbisogni standard degli enti locali   emanate con il decreto legislativo 26 novembre 2010, n. 216 che offrono un’importante opportunità di ammodernamento delle relazioni finanziarie  intergovernative e di “efficientamento” delle spese degli enti locali.

Il processo di riforma messo in atto con la legge delega consente di erogare i trasferimenti perequativi agli enti locali in base ai fabbisogni standard e alle capacità fiscali di ciascun ente, abbandonando il criterio della spesa storica che è alla base di inefficienze nella distribuzione dei trasferimenti intergovernativi”.

A partire dal 15 marzo inizierà, attraverso la piattaforma SOSE (Soluzioni per il Sistema Economico),  la somministrazione ai comuni siciliani di un questionario per la rilevazione dei fabbisogni standard,  finalizzato alla rilevazione dei dati di base necessari alla individuazione e determinazione dei dati indispensabili per garantire un livello di spesa standard.

Il mancato adempimento da parte degli enti locali (comuni, città metropolitane e liberi consorzi) comporterà l’applicazione della sanzione di cui all’art. 5, comma 1, lett. c), del Dlgs. n. 216/10, vale a dire “il blocco, sino all’adempimento dell’obbligo di invio dei Questionari, dei trasferimenti a qualunque titolo erogati al Comune o alla Provincia e la pubblicazione sul sito del Ministero dell’Interno dell’Ente inadempiente”.

Saranno presenti all’incontro: Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale di AnciSicilia, Bernardette Grasso, assessore regionale delle Autonomie locali e della Funzione pubblica, Antonietta Fortini, dirigente del Ministero dell’economia e delle finanze, Marco Stradiotto  e Francesco Porcelli della SOSE S.p.A., Andrea Ferri, responsabile  finanza locale ANCI-IFEL e Margherita Rizza, dirigente generale dell’assessorato regionale delle Autonomie locali e della Funzione pubblica.