spot_imgspot_img
HomePrimo PianoStabilizzazione dei lavoratori precari negli enti locali, appello dell’Ancisicilia ai deputati nazionali...

Stabilizzazione dei lavoratori precari negli enti locali, appello dell’Ancisicilia ai deputati nazionali siciliani

Un appello ai deputati nazionali della nostra Regione per trovare soluzioni alla  stabilizzazione del personale precario dei comuni siciliani. A lanciarlo è l’AnciSicilia che chiede, a deputati e senatori di tutte le forze politiche, di avviare una battaglia comune per introdurre alcune modifiche agli stretti vincoli imposti dalla legislazione nazionale. E in merito ai lavoratori precari, l’Associazione nazionale dei comuni siciliani, nei giorni scorsi, ha inviato una lettera a tutte le organizzazioni sindacali per definire, in tal senso, una posizione comune, che possa salvaguardare le aspettative dei lavoratori e l’attività amministrativa degli enti. “Auspichiamo – spiega il presidente dell’AnciSicilia, Giacomo Scala – pertanto che la deputazione nazionale intervenga tempestivamente chiedendo al governo centrale le opportune modifiche legislative, indispensabili per la prosecuzione del rapporto di lavoro di migliaia di precari negli enti locali. E’ questo il momento per agire, considerato che è in corso la trattativa sul lavoro che sta impegnando, proprio in questi giorni, il governo nazionale e i sindacati. Riteniamo, dunque, che il Parlamento nazionale sia la giusta sede per trovare le soluzioni ad un problema che rischia di offuscare la serenità e il futuro di molte famiglie e che mette a rischio la coesione sociale dell’Isola”.

ARTICOLI CORRELATI

IN EVIDENZA