Accoglienza migranti. Vertice dell’Anci con il Ministro Alfano

0
584

Lungo incontro al Ministero dell’Interno con il Ministro Angelino Alfano di Anci Nazionale con Presidente Piero Fassino e Anci Sicilia con Presidente Leoluca Orlando; all’incontro, che si è svolto il 10 maggio scorso, hanno partecipato Enzo Bianco, Sindaco di Catania e il Sottosegretario Domenico Manzione, oltre a vertici struttura Anci e Ministero.
Nel corso dell’incontro si è accolta la richiesta dell’Anci nazionale e fortemente sollecitata dall’Anci Sicilia, che – come ha ricordato il Presidente Orlando – rappresenta Comuni siciliani interessati per ben il 90 % dei migranti che tentano di entrare nell’intero territorio nazionale, si e’ convenuto sulla esigenza di continuare ad affrontare l’emergenza ma di introdurre elementi di approccio organico e progettuale.
L’accordo prevede che la prima accoglienza sia interamente a cura e carico del Governo nazionale; che siano rafforzati gli hub regionali; che siano accelerate le procedure di esame pratiche richiedenti asilo; che sia istituito un tavolo tecnico presso ciascuna regione; che sia potenziato ed esteso il sistema Sprar con risorse finanziarie ( per attuali 13000 da aumentare a 20000 migranti e poi sino a 35000 più ulteriori 35000)e con strutture adeguate ( anche utilizzando strutture militari dismesse e strutture Opere Pie sottoutilizzate, secondo quanto si sta praticando in Sicilia e , in particolare, a Palermo).Si chiede inoltre ( e’ la richiesta forte di Anci Sicilia e Nazionale) la eliminazione della differenza di competenza per minori non accompagnati, che si presta a carico insopportabile di oneri finanziari sui comuni, specie i minori, e assoggettamento di minori ad ogni sorta di sfruttamento.