http://livregratis.fr/ - http://club-ebook.fr/ - http://ebooks9.fr/

Bando europeo UIA-iniziative per i Comuni: entro il 12 dicembre è possibile presentare soluzioni inedite per affrontare le sfide urbane

L’iniziativa UIA ha lanciato il suo quinto bando che, come i precedenti, ha lo scopo di fornire risorse alle aree urbane in tutta Europa per testare soluzioni inedite per affrontare le sfide urbane.

I temi che sono stati scelti per questo invito sono i seguenti:

– Qualità dell’aria, con un’attenzione particolare a pendolarismo pulito, energia e clima sostenibili, aria pulita per tutti, misurazione e monitoraggio degli agenti inquinanti, attività di sensibilizzazione e migliori pratiche di governance dell’aria pulita;

– Economia circolare, soprattutto riguardo le plastiche monouso, la raccolta dei rifiuti plastici dispersi nell’ambiente e nelle acque, il trattamento delle acque inquinate dai prodotti farmaceutici e il migliore utilizzo delle acque reflue per evitare un eccessivo consumo di acqua;

– Cultura e patrimonio culturale, focalizzandosi su inclusione e coesione sociale in contesti culturali e ricreativi, modelli innovativi di governance del patrimonio culturale, promuovere modelli di business sostenibile per la cultura e migliorare il patrimonio naturale e culturale;

– Cambiamento demografico, caratterizzato da azioni quali un’ampia accessibilità e sostenibilità dei servizi pubblici di base (sociali, sanitari, scolastici), la riorganizzazione dei servizi e degli edifici pubblici, lo sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale, stimolare l’imprenditoria locale giovanile, il rafforzamento della forza lavoro attiva e delle istituzioni di formazione e apprendimento permanente.

Possono partecipare al bando le Autorità urbane che hanno una popolazione pari ad almeno 50.000 abitanti. Possono però candidarsi anche associazioni o gruppi di Autorità urbane con popolazione totale minima pari a 50.000 abitanti. Tutte le Autorità urbane coinvolte devono essere localizzate in uno Stato membro.

Il budget complessivo per questo invito è di circa 50 milioni di euro. Il cofinanziamento della Commissione europea può arrivare all’80% dei costi totali di progetto, per un ammontare massimo di 5 milioni di euro.

Scadenza: 12/12/2019