Contratti pubblici, a Catania una due giorni di formazione per gli uffici tecnici comunali. Domani alle 9.30 il secondo appuntamento

0
433

Si è aperta stamattina a Catania la due giorni di seminari formativi, organizzati dall’ANCI Sicilia, in materia di Codice dei contratti pubblici, di digitalizzazione delle procedure sugli appalti e di utilizzo della nuova piattaforma Acquistinretepa.it.
L’evento seminariale, introdotto e coordinato dal segretario generale dell’ANCI Sicilia, Mario Emanuele Alvano, che ha visto la partecipazione di Viviana Lombardo, assessore del comune di Catania, con delega al personale e alle politiche giovanili, è stato realizzato con la finalità di illustrare, agli oltre 250 funzionari e dirigenti dei comuni, dei liberi consorzi e delle città metropolitane della Sicilia, presenti in sala, le principali novità introdotte dal nuovo Codice introdotte con il D.lgs. n. 36/ 2023 e i cambiamenti di maggiore impatto per le Stazioni Appaltanti.
Fra gli argomenti trattati nel corso della relazione principale, affidata a Loris Pierbattista, dirigente del Consiglio Nazionale delle Ricerche e componente della Cabina di Regia per i contratti pubblici, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ci sono stati i vincoli di digitalizzazione dei processi di acquisto, il ruolo del RUP, il Documento di Gara Unico Europeo (DGUE), le nuove regole per la pubblicazione della gara e degli affidamenti e l’obbligo di utilizzo delle piattaforme di approvvigionamento digitali certificate.
“L’Anci Sicilia organizza ancora una volta e per due giornate consecutive – ha dichiarato Mario Emanuele Alvano, segretario generale dell’ANCI Sicilia – un momento di alta formazione destinato a tutti gli uffici degli Enti locali siciliani, che si occupano di contratti pubblici, che ha lo specifico obiettivo di approfondire sia sul piano normativo sia sul piano pratico il tema dell’utilizzo delle procedure e delle piattaforme digitali in materia di contratti pubblici”.
“L’incontro oltre a rappresentare un valido strumento operativo per i dipendenti pubblici – aggiunge Alvano – vuole contribuire a favorire la spesa pubblica attraverso una maggiore consapevolezza delle procedure in una fase in cui anche gli obblighi imposti dal PNRR richiedono di procedere in tempi brevi negli affidamenti e nella realizzazione dei progetti e delle opere”.
Domani, nel corso del secondo appuntamento, fissato alle 9.30, sempre presso la sala Ipanema del Plaza Hotel di Catania, verranno approfondite le caratteristiche della piattaforma unica per la trasparenza, le modalità operative per la gestione degli affidamenti diretti oltre ai bandi e alle categorie di abilitazione su acquistinretepa.it.

Download (PDF, 177KB)

Download (PDF, 7.46MB)

Download (XLSX, 246KB)