Crisi piccoli comuni, a Delia consiglio comunale aperto

0
249

I sindaci dei comuni di Serradifalco, Montedoro, Bompensiere e Milena, rispettivamente Giuseppe Maria Daquì, Federico Messana, Salvatore Gioacchino Losardo e Giuseppe Vitellaro, prenderanno parte al consiglio comunale aperto che si terrà a Delia il 3 settembre, dove si discuterà della drastica riduzione dei trasferimenti finanziari ai comuni al di sotto dei 5.000 abitanti da parte della Regione Sicilia.

Lo hanno deciso durante l’ultima riunione dell’Unione Terre di Collina di cui i quattro Comuni insieme a quello di Delia fanno parte. Al consiglio comunale parteciperanno anche il vice Presidente vicario dell’AnciSicilia, Paolo Amenta, e il sindaco di Ferla, Michelangelo Giansiracusa, comune al di sotto dei 5000 abitanti in provincia di Siracusa. Il sindaco di Ferla ha parlato recentemente di “situazione drammatica” annunciando, se non si salvaguarderanno i bilanci, una “protesta ad oltranza”.

Anche sul tema dell’accorpamento dei comuni è stato lanciato un accorato grido di allarme. I sindaci hanno sottolineato, infatti, che “sarebbe un duro colpo per la democrazia partecipata, perché verrebbe meno la funzione di presidio e di vicinanza e quindi la continuità del rapporto diretto tra amministratori e cittadini, vero termometro della coesione sociale nei nostri territori”.