Finanziamenti per l’infanzia e per gli anziani non autosufficienti, i presidenti di ANCI Sicilia e ANCI Puglia chiedono la riprogrammazione dei fondi PAC-PNSCIA

0
359

A margine dell’iniziativa ANCI Missione Italia dedicata al PNRR, il presidente dell’ANCI Sicilia, Paolo Amenta e il presidente di ANCI Puglia, Fiorenza Pascazio, hanno incontrato il direttore generale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, Riccardo Monaco e la segreteria generale dell’ANCI, Veronica Nicotra, per ribadire la necessità di riprogrammare i fondi PAC-PNSCIA con il fine di consentire il ripristino dei finanziamenti in atto previsti e destinati agli anziani non autosufficienti (over 65) e ai servizi di cura per l’infanzia, con particolare riferimento alla possibilità di consentire una maggiore presenza di minori negli asili nido nelle regioni convergenza ( Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). Ciò anche in considerazione dell’obbligo normativo che impone il raggiungimento, nel 2027, del livello minimo garantito del 33% di posti per ciascun Comune o bacino territoriale, in rapporto alla popolazione di età compresa tra i 3 e i 36 mesi.