http://livregratis.fr/ - http://club-ebook.fr/ - http://ebooks9.fr/

Il Ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano incontra il Consiglio regionale dell’Anci Sicilia. Orlando: “Chiediamo l’istituzione di un tavolo Stato-Regione-Autonomie locali”

“Ringraziamo il ministro Giuseppe Provenzano per la disponibilità dimostrata nel voler costruire un rapporto diretto fra Governo e Autonomie locali e nell’avviare un lavoro di concertazione fra i vari livelli istituzionali”. Questa la dichiarazione di Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia incon-trando, stamattina a Villa Niscemi a Palermo, il ministro per il Sud e per la Coesione territoriale, insieme ai componenti il Consiglio regionale dell’Associazione e al Coordinamento dei giovani amministratori siciliani.
“Chiediamo la istituzione di un tavolo Stato- Regione- Autonomie locali che possa essere un luogo d’incontro e di confronto sulle problematiche d’interesse degli enti locali anche in considerazione del fatto che la Regione siciliana ha competenza esclusiva in materia di ordinamento delle Autonomie locali. – Continua Orlando – Abbiamo necessità di trattare temi fondamentali come spopolamento delle aree interne, gestione dei rifiuti, del personale precario della pubblica amministrazione, la riscossione dei Debiti di Dubbia Esigibilita’ , il Patto per il sud e la necessità di infrastrutture, uscendo dalle, purtroppo consuete, logiche emergenziali “.
“È necessario individuare una sede istituzionale stabile dove affrontare l’anomalia legata alla discrepanza fra la legislazione nazionale e quella regionale, spesso inapplicabili e in contraddizione tra loro, che rende spesso impossibile affrontare le innumerevoli problematiche che vivono quotidianamente i comuni”. Ha dichiarato Mario Emanuele Alvano, segretario generale dell’Anci Sicilia.
“E” intendimento di tutti evitare di andare avanti seguendo logiche di emergenza – conclude il presidente Orlando – iniziando un percorso condiviso che porti alla soluzione dei problemi”.