Infrastrutture in Sicilia, il presidente Orlando incontra il ministro Lupi

0
168

Oggi i sindaci di Palermo,Catania,Caltanissetta ed Enna e l’Assessore alla Mobilità del comune di Messina hanno preso parte ad una riunione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, convocata dal Ministro Maurizio Lupi.

All’incontro hanno preso parte anche il Sottosegretario Giuseppe Castiglione e i vertici delle Aziende e delle Ferrovie dello Stato, con l’intervento dell’Assessore Regionale Nico Torrisi e dei vertici tecnici-burocratici dell’Assessorato.

La riunione si è tenuta significativamente alla vigilia della pubblicazione del Decreto Legge “Salva Itali “ che contiene importanti interventi infrastrutturali, che riguardano il territorio siciliano e il sistema dei trasporti.

“Oltre ad importanti novità sulle infrastrutture aeroportuali, le cui opere previste nei relativi Piani Regolatori non richiedono ulteriori autorizzazioni, si è esaminato il progetto di moderna infrastrutturazione ferroviaria dell’Aeroporto di Punta Raisi/Palermo/Caltanissetta/Enna/Catania/Messina che costituisce – ha dichiarato il Sindaco di Palermo e Presidente Anci Sicilia,Leoluca Orlando – una grande opera per superare l’attuale anacronistica, fatiscente rete ferroviaria in Sicilia e dotare aree metropolitane e aree interne di un moderno e veloce trasporto pubblico”.

“Tale intervento  – ha aggiunto Orlando – riguarda anche il cosiddetto passante ferroviario di Palermo, interrato e con ben 16 stazioni entro la cinta urbana di Palermo, e si collega con il completamento dell’anello Ferroviario Notarbartolo/Giachery/Politeama/Notarbartolo e con le tre linee di tram in fase di realizzazione/completamento”.

“La previsione della MAL( Metropolitana Automatica Leggera ,tratto Oreto/Notarbartolo)  – ha continuato il presidente dell’AnciSicilia – nello stesso Decreto “Salva Italia” completa in modo efficiente e strutturale il sistema di trasporto pubblico a Palermo e relativa area metropolitana. Analoga importanza per il trasporto pubblico riveste l’intervento per le altre due aree metropolitane di Catania e Messina”.

I rappresentanti dei Comuni presenti hanno sostenuto le ragioni dei sindaci di Enna e Caltanissetta, Paolo Garofalo e Giovanni Ruvolo, volte al coinvolgimento nel tracciato dell’opera ferroviaria delle due città.

Leoluca Orlando ha, infine, espresso apprezzamento al Ministro Lupi per la tempistica della riunione odierna e per il metodo di coinvolgimento dei territori interessati, auspicando che si pervenga alla Intesa Programma Quadro Stato/Regione, rinviando ai tavoli tecnici (in raccordo con l’odierno tavolo politico/istituzionale, che sarà periodicamente convocato) gli approfondimenti necessari e il crono programma nel rispetto dei termini previsti dal Decreto “Salva Italia”.