Istituita l’Anagrafe nazionale della popolazione residente

0
203

E’ stata  pubblicata in Gazzetta Ufficiale  n. 230 del 1-10-2013  la prima disposizione che avvia l’iter per il passaggio dell’anagrafe da archivio locale a nazionale delle generalità riguardanti l’intera popolazione.Il numero del provvedimento è il 109 contenente il “Regolamento recante disposizioni per la prima attuazione dell’articolo 62 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, come modificato dall’articolo 2, comma 1, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, che istituisce l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR.” E contiene solo il primo passaggio dell’iter che porterà alla costituzione della nuova agenzia, la quale dovrebbe essere completata entro il 31 dicembre 2014. Il percorso, appena cominciato,  coinvolgerà tutti gli uffici anagrafe d’Italia, chiamati a rivedere le proprie procedure e, soprattutto, il proprio database di riferimento, che non sarà più ristretto all’ambito locale ma avrà respiro nazionale. Al momento, la riforma dovrebbe essere a costo zero per lo Stato, anche se l’aggiornamento della piattaforma potrebbe richiedere un esborso alle casse statali, una nota che, però, non compromette il giudizio di valore positivo emesso a riguardo dal Consiglio di Stato.