La protesta del Brass Group a Palazzo d’Orleans. Anci Sicilia: “Si ponga rimedio a questa incresciosa situazione che rischia di far scomparire un pezzo della nostra cultura”

0
127

“Esprimiamo condivisione per la protesta portata avanti, in queste ore, dal presidente della Fondazione Brass Group, Ignazio Garsia che con il suo pianoforte si trova davanti Palazzo d’Orleans e che si è visto azzerare in Finanziaria regionale i contributi per l’anno 2016” ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di Anci Sicilia.
“E’ inaccettabile che una delle maggiori realtà musicali nazionali, l’unico ente italiano di produzione di musica jazz e tra i più rari al mondo si veda costretto ad annullare i suoi concerti e a mandare a casa oltre cinquanta dipendenti fra personale d’orchestra e amministrativo a causa della mancanza di fondi. Chiediamo ai vertici della Regione – continua Orlando – un intervento urgente affinché si ponga rimedio a questa incresciosa situazione che rischia di far scomparire un prestigioso strumento primario di produzione e diffusione dell’arte e della cultura musicale del nostro tempo”.