Le novita’ introdotte dalla Legge di Bilancio 2019, incontro di approfondimento a cura di AnciSicilia, Anci e Ifel venerdi’ 15 febbraio a Palermo

0
150

“Meeting sulla Finanziaria, Legge di Bilancio 2019”, questo il titolo di un incontro, organizzato da AnciSicilia, Anci e Ifel, finalizzato ad un approfondimento delle novità e dei risvolti operativi della Legge di Bilancio 2019. Il seminario, che si svolgerà venerdì 15 febbraio a Palermo, presso la sala Martorana di palazzo Comitini di via Maqueda, 121, vedrà la partecipazione di amministratori, funzionari, dirigenti ed esperti della pubblica amministrazione che si confronteranno con i vertici di Anci, di Ifel e della Regione siciliana per una lettura d’insieme sulle novità e le questioni aperte del nuovo strumento contabile. I lavori, che si apriranno alle 9.00 con i saluti istituzionali, saranno introdotti da Veronica Nicotra, segretario generale Anci e coordinati da Mario Emanuele Alvano, segretario generale di AnciSicilia. Si tratterà di risorse dei comuni, di semplificazione attraverso l’analisi delle modifiche del Codice degli Appalti come strumento di rilancio degli investimenti, delle novità in materia di personale e dei riflessi sugli enti locali del bilancio regionale 2019 alla presenza dell’assessore all’economia, Gaetano Armao. Interverranno, fra gli altri, Andrea Ferri, responsabile finanza locali ANCI-IFEL, Sonia Caffù IGEPA_MEF, Guglielmina Olivieri Pennesi, responsabile ufficio edilizia, urbanistica e contratti pubblici ANCI e Agostino Bultrini, responsabile dipartimento politiche per il personale e relazioni sindacali. Concluderanno i lavori Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia e Nello Musumeci, presidente della Regione siciliana.
“Si tratta di un importante momento di confronto istituzionale rispetto al delicato quadro della finanza locale in Sicilia – dichiarano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale di AnciSicilia – alla luce della condizione di gravissima criticità finanziaria dei comuni dell’Isola con un indice di enti in dissesto, sotto piano di riequilibrio e strutturalmente deficitari superiore non solo a quello del resto d’Italia ma anche a quello delle altre regioni del Mezzogiorno. Una situazione che coinvolge anche gli enti “apparentemente sani”, ma costantemente sovraesposti sul piano della liquidità finanziaria”.