spot_imgspot_img
HomeComunicati StampaLiberi consorzi e città metropolitane, il Governo impugna nuovamente la riforma. Anci...

Liberi consorzi e città metropolitane, il Governo impugna nuovamente la riforma. Anci sicilia:”Adesso ci attendiamo finalmente che la Regione possa varare un quadro normativo definitivo”

Il Governo ha impugnato la legge regionale sui liberi consorzi per la mancata coincidenza di Sindaco della città capoluogo di provincia e Sindaco metropolitano, secondo quanto da ANCI Sicilia formalmente chiesto  nel corso dell’audizione presso la Commissione Affari Istituzionale dell’Ars il 4 aprile scorso. L’Ars, infatti, ha recepito la legge Delrio solo parzialmente e ha mantenuto una delle parti contestate e cioè l’elezione di secondo livello del sindaco metropolitano.

“Ancora una volta lo stato di calamità istituzionale della Regione viene evidenziato e confermato  dalla ennesima impugnativa di una legge regionale – ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di Anci Sicilia – e i cittadini siciliani subiscono le conseguenze di una riforma annunciata tre anni fa e che ha soltanto prodotto commissariomania e cancellazione di servizi con disastrosi dissesti finanziari. Adesso ci attendiamo finalmente che la Regione possa varare un quadro normativo definitivo”.

ARTICOLI CORRELATI

IN EVIDENZA