Opere pubbliche, variazione prezzi II semestre 2021, richieste di compensazione entro il 27 giugno 2022

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile (MIMS) ha comunicato l’apertura della nuova piattaforma informatica  compensazioneprezzi.mit.gov.it  dedicata alla presentazione delle richieste di accesso al Fondo per l’adeguamento dei prezzi dei materiali da costruzione da parte dalle stazioni appaltanti relative al secondo semestre 2021.

Secondo quanto previsto dalla normativa, l’operatore economico o appaltatore, a partire dalle ore 12:00 del 13 maggio e fino al 27 maggio, aveva la possibilità di presentare la richiesta di compensazione alla stazione appaltante di riferimento. 

Le stazioni appaltanti, in caso di insufficienza di risorse proprie, devono inviare l’istanza di accesso al Fondo entro il 27 giugno 2022  ai sensi di quanto stabilito con il Decreto 5 aprile 2022 del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili – tramite la succitata piattaforma MIMS previa registrazione e compilando, per ciascuna richiesta, l’apposito modulo disponibile sulla stessa.

Ti infine che lart. 26, Disposizioni urgenti in materia di appalti pubblici di lavoridel D.L. 17/05/2022, n. 50 – c.d. Decreto Aiuti, pubblicato nella G.U. del 17/05/2022 n. 114 e in vigore dal 18/05/2022 –  prevede misure per fronteggiare gli aumenti eccezionali dei prezzi dei materiali da costruzione, in relazione agli appalti pubblici di lavori,  aggiudicati sulla base di offerte, con termine finale di presentazione entro il 31 dicembre 2021.

Per accedere alla Piattaforma informatica: MIT Sistema Informativo per la gestione delle richieste di accesso al fondo per la compensazione dei prezzi