spot_imgspot_img
HomeComunicati StampaPesca, Orlando scrive al ministro Martina

Pesca, Orlando scrive al ministro Martina

“Ritengo doveroso evidenziare la condizione di crisi dei pescatori siciliani, chiamati ad adeguarsi alle limitazioni imposte da direttive e norme europee, nazionali e regionali, e ciò in particolare riferimento alla salvaguardia dei delfini”.

E’ quanto si legge in una lettera che il presidente dell’AnciSicilia, Leoluca Orlando, ha inviato a Maurizio Martina e Giuseppe Castiglione, rispettivamente ministro e sottosegretario per le Risorse agricole, alimentari e forestali, e all’assessore regionale all’Agricoltura, Nino Caleca.

“Negli anni passati – aggiunge Orlando nella nota – si è riscontrata nelle acque siciliane una diminuzione di tonni che è stata fronteggiata con l’assegnazione di quote ad un numero limitato di imbarcazioni. Di recente la situazione è del tutto modificata e si assiste ad un sovrappopolamento di tonni che rende le quote del tutto inadeguate, producendo sacche di privilegio ormai immotivate e in favore di un ristretto numero di operatori del settore”.

“Tutto ciò – conclude il presidente dell’Associazione dei comuni siciliani – ha reso insopportabilmente onerose le attività della stragrande maggioranza di pescatori, non muniti di autorizzazione/quota e finisce con l’alimentare un mercato nero del prodotto, anche con fenomeni di subalternità economica di moltissimi pescatori rispetto a titolare di quote/tonno”.

ARTICOLI CORRELATI

IN EVIDENZA