Progetto Gestione delle migrazioni

Il “Fondo asilo migrazione e integrazione 2014-2020″ (Fami) è uno strumento finanziario istituito con Regolamento UE n. 516/2014 con l’obiettivo di promuovere una gestione integrata dei flussi migratori sostenendo tutti gli aspetti del fenomeno: asilo, integrazione e rimpatrio.

Il Fondo offre un supporto agli Stati per perseguire i seguenti obiettivi:

  1. rafforzare e sviluppare tutti gli aspetti del sistema europeo comune di asilo, compresa la sua dimensione esterna;
  2. sostenere la migrazione legale verso gli Stati membri in funzione del loro fabbisogno economico ed occupazionale e promuovere l’effettiva integrazione dei cittadini di Paesi terzi nelle società ospitanti;
  3. promuovere strategie di rimpatrio eque ed efficaci negli Stati membri, che contribuiscano a contrastare l’immigrazione illegale, con particolare attenzione al carattere durevole del rimpatrio e alla riammissione effettiva nei paesi di origine e di transito;
  4. migliorare la solidarietà e la ripartizione delle responsabilità fra gli Stati membri, specie quelli più esposti ai flussi migratori e di richiedenti asilo, anche attraverso la cooperazione pratica.

Attività

 

Gestione delle migrazioni ed esperienze dei “piccoli comuni Welcome”, questo il titolo dell’incontro, organizzato dall’ANCI Sicilia, che si svolgerà mercoledì 27 aprile, dalle 9.00 alle 13.00, in modalità mista, in presenza a Palermo, presso la Sala dell’hotel NH (Foro Italico Umberto I, 22), in videoconferenza tramite il link: https://meet.goto.com/452729629

La prima parte (ore 9.00 – 11.00), realizzata nell’ambito del progetto FAMI “Gestione delle migrazioni: formazione delle PA locali”, prevede un confronto tra rappresentanti degli enti locali ed esperti del settore, tra i quali Nadan Petrovic Docente dell’ Università degli Studi di Roma La Sapienza, Riccardo Compagnucci e Salvatore Ippolito, docenti di Unitelma Sapienza, sui temi oggetto del percorso formativo, e, in particolare, sui diversi aspetti di gestione del fenomeno migratorio che vede gli enti locali attori cruciali nell’organizzazione e nell’erogazione di servizi.

Nella seconda parte dell’incontro (ore 11.00 – 13.00), realizzata nell’ambito del coordinamento dei comuni siciliani aderenti alla rete SAI (progetto 3031 “COOPERA – I COmuni MiglioranO PER Arginare le vulnerabilità”) approfondiremo il tema dell’impatto socioeconomico dei progetti SAI e particolare focus sarà dato all’esperienza delle cooperative di comunità nei “Piccoli Comuni Welcome”.

Interverranno, Angelo Moretti, Presidente del consorzio “Sale della Terra” e referente della Rete dei Piccoli Comuni Welcome; Giovanna Zollo, Coordinatrice delle Cooperative di comunità PCW/Sale della Terra; Giacomo Cazzato, Sindaco di Tiggiano (LE).

I relatori, insieme ai rappresentanti delle Cooperative, offriranno spunti e riflessioni su questo strumento innovativo per un diverso “Welfare di comunità” che vede le amministrazioni locali ad un temporesponsabili dell’integrazione sociale degli stranieri ma anche agenti di sviluppo che guardano al fenomeno migratorio come risorsa per il territorio.