Rinegoziazione dei mutui Mef, termine scadenza 23 ottobre. Ulteriori informazioni sul sito della Cassa Depositi e Prestiti

0
176

Il 23 ottobre 2019 scade il termine entro il quale gli Enti locali possono aderire, tramite il portale “Enti locali e PA” della Cassa Depositi e Prestiti, all’operazione di rinegoziazione dei mutui del Ministero dell’Economia e delle Finanze, prevista dall’art. 1, comma 961, della legge di bilancio 2019.

La rinegoziazione riguarderà i mutui per i quali il tasso di interesse dei nuovi piani di ammortamento previsto dal DM risulti inferiore a quello dei piani di ammortamento originari, fermi restando i requisiti per l’ammissione alla rinegoziazione già previsti dal comma 962 della legge di bilancio 2019. Il debito residuo è rimborsato secondo un nuovo piano a tasso fisso, a rate semestrali costanti posticipate, decorrente dal 1° gennaio 2019. Per questo Cdp, entro il 30 novembre 2019, corrisponderà la differenza tra la rata post rinegoziazione e la rata del piano originario già versata il 30 giugno 2019.

Sul sito della Cassa depositi e prestiti (https://www.cdp.it/sitointernet/page/it/rinegoziazione_mutui_mef?contentId=PRD25680) sono disponibili: