Servizi alla famiglia e infrastrutture: bando da 29 milioni per i Comuni siciliani, domande dal 14 al 28 febbraio

0
185

Un bando a sportello rivolto ai Comuni siciliani per servizi alla famiglia e interventi per realizzare nuove infrastrutture o recuperare quelle esistenti (asili nido e servizi integrativi prima infanzia, centri ludici e centri diurni per minori, comunità socio-educative, comunità alloggio per anziani e disabili, case-famiglia, consultori familiari polifunzionali)”.
L’Avviso, approvato dal Dipartimento Famiglia e politiche sociali con il decreto 2875/2021 e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana (Gurs n. 2 del 14 gennaio 2022), ha una dotazione finanziaria è di 29 milioni e 120 mila euro.

Ciascun Comune (in forma singola o associata) potrà presentare uno o due progetti, per un importo massimo complessivo di 1 milione e 200 mila euro (nel caso di trasmissione di due interventi, non più di 600 mila euro a progetto).

Le domande, firmate digitalmente, assieme al formulario e al piano di gestione previsti devono essere inviate dal 14 al 28 febbraio 2022 all’indirizzo pec dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it (indicando nell’oggetto: “Avviso a sportello per il finanziamento a valere sulle risorse “FSC Residuo 2014-2020 e Anticipazione 2021-2027”).

La scadenza dei termini per la presentazione delle istanze, inizialmente prevista per il 29 gennaio, è stata prorogata dal Dipartimento Famiglia con il decreto 46/2022, pubblicato sulla Gurs n. 5 del 28 gennaio: i Comuni che avevano già trasmesso le domande dovranno provvedere a nuova presentazione dei progetti.

TUTTE LE INFORMAZIONI E I RELATIVI DOCUMENTI SONO REPERIBILI AI SEGUENTI LINK:

Servizi alla famiglia e infrastrutture: bando da 29 milioni per i Comuni siciliani, domande dal 14 al 28 febbraio

FSC Residuo 2014/2020 e Anticipazione 2021/2027 – Interventi infrastrutturali Servizi alla famiglia – Avviso Pubblico