http://livregratis.fr/ - http://club-ebook.fr/ - http://ebooks9.fr/

Tre nuovi moduli unificati e standardizzati, per l’istanze ai SUAP da parte di specifiche attività produttive e commerciali

Nella seduta del 25 luglio u.s. della Conferenza Unificata sono stati approvati, tramite specifico Accordo fra Governo, Regioni ed Enti locali, tre nuovi moduli unificati e standardizzati, che si aggiungono a quelli già approvati in precedenza, per l’inoltro di istanze ai SUAP da parte di specifiche attività produttive e commerciali.

I Comuni e le Città metropolitane, alle quali sono rivolte domande, segnalazioni e comunicazioni, hanno l’obbligo di pubblicare sul loro sito istituzionale entro una data specifica i moduli unificati e standardizzati e adattati, ove necessario, dalle Regioni in relazione alle specifiche normative regionali.

Nel dettaglio, nella Conferenza Unificata del 25 luglio 2019 sono stati approvati i moduli relativi a:

  • Autoscuole;
  • Somministrazione di alimenti e bevande all’interno di associazioni e circoli aderenti e non aderenti che hanno natura commerciale (in zone non tutelate);

I moduli approvati contengono in allegato le specifiche tecniche al fine di consentire l’interoperabilità e lo scambio dei dati tra le amministrazioni.

Per questi moduli, le amministrazioni comunali hanno l’obbligo di pubblicazione entro il 31 dicembre 2019. L’obbligo è assolto anche attraverso il rinvio – attraverso link diretto – alla piattaforma telematica di riferimento o alla modulistica adottata dalla Regione, successivamente all’accordo, e pubblicata sul sito istituzionale della Regione stessa.

Si ricorda ai Comuni che è invece fissata al 28 agosto 2019 la scadenza per l’obbligo di pubblicazione dei moduli unificati e standardizzati approvati con Accordo in Conferenza Unificata del 17 aprile 2019, e che sono:

  • somministrazione di alimenti e bevande all’interno di associazioni e circoli aderenti a enti o organizzazioni nazionali aventi finalità assistenziali e che hanno natura di enti non commerciali;
  • somministrazione di alimenti e bevande all’interno di associazioni e circoli non aderenti a enti o organizzazioni nazionali aventi finalità assistenziali e che hanno natura di enti non commerciali in zone tutelate;
  • strutture ricettive alberghiere;
  • strutture ricettive all’aria aperta.
    Queste le specifiche tecniche (XML) al fine di consentire l’interoperabilità e lo scambio dei dati tra le amministrazioni relativamente a questi moduli. Costituisce parte integrante di ciascun modulo e comune a tutte le attività la scheda anagrafica, approvata con l’Accordo del 4 maggio 2017.