Trivellazioni nel Mediterraneo, Orlando: “Chiederemo al Ministro di sospendere le autorizzazioni e un incontro tecnico con le Autonomie locali”

0
157

“Il Mediterraneo va preservato dai possibili pericoli delle trivellazioni. Come Presidente dell’Anci Sicilia sono quì per dire che esistono dei territori che rispondono a un bisogno di futuro e alla messa in sicurezza del nostro futuro. Chiederemo, come Anci Sicilia, al Ministro dell’ambiente di sospendere le autorizzazioni per le trivellazioni nel Mediterraneo, e un incontro tecnico con le autonomie locali”. Questo ha dichiarato Leoluca Orlando alla conferenza stampa, convocata da Greenpeace, presso il molo Santa Lucia al porto di Palermo per dire no alle trivellazioni nel canale di Sicilia. L’incontro con i giornalisti, che si è svolto a bordo della nave Rainbow Warrior, ha messo, infatti, in evidenza come la prevista autorizzazione di trivellazioni nel Mediterraneo (progetto Offshore Ibleo) desti notevoli preoccupazioni, fortemente espresse e motivate da studiosi, esperti ed operatori economici. La Regione Siciliana ha più volte manifestato la propria contrarietà con delibere di Giunta Regionale (263 e 325 del 2010) e con parere espresso il 14 maggio 2013 in sede di procedimento di VIA. Nonostante tali posizioni e pareri chiaramente contrari si starebbe, però, procedendo al rilascio di autorizzazioni in violazione di competenze istituzionali e di valutazioni tecniche della Regione e senza che risulti una chiara confutazione della fondatezza di preoccupazioni, posizioni politiche e pareri tecnici.