spot_imgspot_img
HomeComunicati StampaAggressione del Sindaco di Licata in triste coincidenza con la nascita,...

Aggressione del Sindaco di Licata in triste coincidenza con la nascita, al Viminale, dell’Osservatorio permanente sugli atti intimidatori contro gli Amministratori locali

“Esprimo la mia personale vicinanza e la solidarietà dell’Anci Sicilia al sindaco di Licata, Angelo Cambiano, che oggi è stato vittima di un’aggressione che lo ha costretto a ricorrere alle cure ospedaliere” Ha dichiarato Leoluca Orlando presidente di Anci Sicilia apprendendo la notizia nel corso del vertice fra Ministero Interno e ANCI durante il quale si è insediato l’Osservatorio permanente sugli atti intimidatori contro gli amministratori locali .
All’incontro erano presenti, fra gli altri, il Ministro Alfano, il vice Ministro Bubbico, il sottosegretario Bocci, il Capo della Polizia e i vertici del Ministero con i Sindaci di Torino, Palermo, Catania, Messina,Reggio Calabria.
“L’importante vertice di oggi, in triste coincidenza con l’aggressione ai danni del Sindaco di Licata, conferma la notevole attenzione che il Governo ha per la sicurezza dei nostri amministratori e la necessità di interventi urgenti in tema di sicurezza urbana e di prevenzione criminalità nelle città”. Continua il presidente Orlando
“La gravità del fenomeno, specie in Sicilia, che spesso si lega a criminalità mafiosa, a criminalità ordinaria ma anche alla gravissima crisi socioeconomica nella nostra Regione va affrontata nel più breve tempo possibile e l’Osservatorio, nato oggi, è la sede idonea a garantire la necessaria sicurezza ai nostri amministratori locali”.

ARTICOLI CORRELATI

IN EVIDENZA