AnciSicilia, sull’avviso pubblico per interventi di edilizia scolastica. Chiesta una proroga per la presentazione delle istanze di finanziamento

0
168

Con una lettera inviata all’assessore regionale dell’Istruzione, Nelli Scilabra, l’AnciSicilia chiede una proroga dei termini per la presentazione della documentazione relativa all’avviso pubblico per interventi di edilizia scolastica (delibera Cipe n.94/2012, pubblicata nella Gurs del 10 gennaio 2014).

Gli interventi che saranno finanziabili saranno quelli relativi a:

– costruzione, demolizione e ricostruzione e completamento di edifici scolastici, in particolare al fine di eliminare le locazioni a carattere oneroso, i doppi turni di frequenza scolastica, e l’utilizzazione impropria di stabili che non siano riadattabili;

– ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie dirette ad adeguare gli edifici scolastici alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere  architettoniche;

–  realizzazione, ristrutturazione e manutenzione straordinaria di impianti sportivi di base o polivalenti annessi ad edifici scolastici, purché gli stessi siano a norma.

Sono anche ammessi a finanziamento, per un importo non superiore al 10% del costo complessivo dell’intervento: le attrezzature per le aule multimediali; le attrezzature per videoconferenza, esclusivamente per le scuole aventi sede nelle isole minori; gli arredi relativi alle aule, alle biblioteche e alle palestre.

 “Considerata l’importanza degli interventi di cui necessitano molte scuole dell’Isola – spiegano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’AnciSicilia – e in seguito alle specifiche richieste arrivate in AnciSicilia, riteniamo fondamentale ottenere una proroga dei termini per consentire ai comuni di presentare l’istanza di finanziamento in ordine agli edifici sede di scuole materne, elementari e medie”.