spot_imgspot_img
HomeComunicati StampaCittà sane e qualità della vita, firmato un protocollo d’intesa finalizzato a...

Città sane e qualità della vita, firmato un protocollo d’intesa finalizzato a far crescere la consapevolezza della salute pubblica

AnciSicilia, A.I.A.B.- Sicilia, Confcooperative Sicilia, I.DI.MED, Federsanità Sicilia, GAI srl, e Unione Nazionale Consumatori-Sicilia hanno sottoscritto oggi un protocollo d’intesa finalizzato ad incentivare e far crescere la consapevolezza della salute pubblica,sviluppare le politiche locali per la salute, prevenire e superare le minacce ed i rischi per la salute riconoscendo il suo legame strettissimo con la città e con il territorio. Obiettivo dell’accordo sarà: promuovere e sostenere il progetto “Città Sane” così come definito e approvato dall’O.M.S.; promuovere e partecipare ai progetti comunitari, quale, a titolo esemplificativo, il nuovo programma di finanziamento UE per la ricerca e l’innovazione denominato Horizon, che si prefiggono lo scopo di attuare e garantire la tutela del diritto alla salute non solo come bene primario individuale, ma soprattutto dell’intera collettività.
Le finalità dell’intesa potranno essere realizzate in stretta collaborazione con Aziende Sanitarie Amministrazioni Pubbliche, Università, Scuole, Associazioni di categoria e volontariato, realtà economiche e produttive pubbliche e private interessate al tema della promozione della salute, con partenariati attivati secondo le esigenze e le finalità delle azioni la valorizzazione della dieta mediterranea.
“Si tratta di un importantissimo accordo che promuove un modello di sviluppo attento alla conservazione delle risorse, alla compatibilità ambientale ed alla valorizzazione delle differenze locali e, quindi, alla qualità della vita, ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia .
“Favorire lo scambio di conoscenze e mettere in rete le iniziative in corso e le esperienze maturate – conclude Orlando – servirà a ricongiungere i percorsi, fino ad ora paralleli, della tutela della salute, come impegno primario alla prevenzione e sviluppo dell’agricoltura di qualità”.
“Il ruolo dell’AnciSicilia sarà prioritario ancora una volta per la diffusione in tutti i Comuni del protocollo “Città Sane” – ha dichiarato Manlio Cardella, Presidente dell’Unione Consumatori Sicilia – perchè servirà ad esaltare anche il ruolo e la funzione delle associazioni dei consumatori sul delicato tema dell’alimentazione”.

ARTICOLI CORRELATI

IN EVIDENZA