http://livregratis.fr/ - http://club-ebook.fr/ - http://ebooks9.fr/

“Dalla Tari alla Tarip passando dalla nuova tariffa Arera”, il 16 dicembre a Palermo un seminario di AnciSicilia

“Dalla TARI alla TARIP passando dalla nuova tariffa ARERA”, questo il titolo del seminario che, organizzato da AnciSicilia in collaborazione con IFEL e con il patrocinio dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità, si svolgerà il 16 dicembre a Villa Niscemi (Sala delle Carrozze, ore 9).

“L’obiettivo del seminario  – spiegano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano – è quello di sensibilizzare e informare i comuni sulle opportunità di innovazione del servizio di gestione dei rifiuti urbani mediante l’adozione di sistemi di tariffazione puntuale e, contestualmente, analizzare le possibili ripercussioni derivanti dal passaggio dalla TARI alla TARIP.  Il passaggio alla tariffazione puntuale, permetterebbe di  realizzare una gestione dei rifiuti efficiente, efficace ed economica, consentendo una ripartizione dei costi equa e commisurata al servizio reso ad ogni singolo utente. Ricordiamo che nel resto d’Europa la tariffa viene modulata in base al servizio, ai mezzi e alle attrezzature che vengono impiegate dal servizio comunale di nettezza urbana. In questo modo il contribuente, proprio per ottimizzare la propria tassa, sarà incentivato a ridurre per quanto possibile la produzione di materiali di scarto, poiché pagherà in base al reale servizio ricevuto”.

“Il nuovo metodo di calcolo della tariffa dei rifiuti – spiega l’assessore regionale all’Energia e servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon – sembra forse rispondere più alle esperienze delle utilities del Nord, e in questo momento storico rischia di aumentare il divario tra il Nord e il Sud d’Italia. Per cui sembra ragionevole la proposta formulata dalla stessa Anci, dalle regioni e dalle province autonome, già inoltrata all’Arera, di spostare, di almeno un anno, l’applicazione. In questo modo avremo l’occasione di intervenire meglio su alcuni aspetti di cui discuteremo in maniera approfondita durante l’incontro del 16 dicembre”.

Nel corso della giornata formativa si affronterà anche il tema della nuova tariffa, approvata dall’Autorità di Regolazione per l’Energia, Reti e Ambiente (ARERA) lo scorso 31 ottobre, che definisce i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento per il periodo 2018-2021, adottando il Metodo Tariffario per il servizio integrato di gestione dei Rifiuti (MTR).

L’evento è valido ai fini della formazione professionale continua dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

Il programma dell’incontro è disponibile sul sito dell’Associazione dei comuni siciliani www.anci.sicilia.it.